Quanto conta la psicologia nel trading online
Consigli Trading online

Quanto conta la psicologia nel Trading Online

Dicembre 5, 2019

Quanto conta il fattore psicologico nel Trading online?
In questo articolo vi spiegheremo l’importanza del fattore psicologico e di come gestirlo per avere delle prestazioni migliori nel Trading online. Il Trading online è un’attività che porta chiunque a stare sotto pressione, data la difficoltà ed il settore.

Quando si tratta di economia tutti noi subiamo un grande stress, infatti i trader specialmente quelli alle prime armi, molte volte non riescono a gestire le emozioni, che subentrano quando si inizia il Trading online, creandosi da soli dei danni finanziari.

Fare esperienza con il conto demo

Un primo consiglio prima di inoltrarci nel fulcro dell’articolo è di approcciare il Trading online tramite il conto demo. Il conto demo è un conto prova, che viene messo a disposizione da tutte le piattaforme di broker. Con questo conto gratuito il trader potrà testarsi e comprendere come gestire le proprie emozioni.

Nel conto prova si posso fare tutte le operazioni in modo simulato, ovvero senza caricare alcun importo economico nel conto deposito.
A questo punto cerchiamo di capire quali sono le emozioni che pervadono la mente del trader e come gestirle.

Leggi anche Fare soldi online

Le emozioni nel Trading online

Essendo esseri umani siamo sempre e costantemente pervasi dalle emozioni. Le emozioni sono presenti nella vita di tutti i giorni, ci fanno prendere delle scelte e ci fanno fare anche degli sbagli. Questo perché  la parte razionale di noi retrocede, lasciando spazio alle emozioni. Nel Trading online ci sono delle emozioni che prevalgono in confronto ad altre, ora vi faremo una panoramica delle principali.

Le sei emozioni nel Trading online

  • Avidità;
  • Speranza;
  • Ansia;
  • Noia;
  • Frustrazione.

Avidità: Questa emozione forse è la più sgradevole, sia nel Trading che nella vita, quando il trader segue questa emozione andrà incontro ad una gestione sbagliata del proprio denaro, non aderendo alle regole del Money management.

Speranza: La speranza ha poco a che fare con il Trading, infatti il trader che si basa sulla speranza ha già perso in partenza. Il mondo del Trading online è basato sulle statistiche, analisi tecnica e fondamentale che non possono essere accostate in nessun modo alla speranza.

Ansia: L’emozione dell’ansia è molto comune in tutti noi, chi la vive in forma lieve e chi in forma clinica. Nel Trading online è molto semplice incappare in questa emozione e difficilmente si riesce ad arginarla. Molte volte il trader che ha aperto una posizione con un budget troppo importante per il suo portafoglio potrà iniziare ad avere una forte ansia, il consiglio è di fermarsi e ritrovare la calma.

Noia: La noia, che per precisare non è un’emozione, ma uno stato d’animo, subentra quando c’è calma piatta, quando si ha un momento di stasi. La si può provare in tutti i campi della vita, dal lavoro alle relazioni ecc. Quando invece la noia subentra nel Trading è bene non aprire per “noia” nuove posizioni, perché non sarebbe frutto di uno studio ma di uno stato d’animo momentaneo.

Frustrazione: La frustrazione ci può portare a grandi sbagli, ci sentiamo oppressi, infastiditi, vorremo cambiare le cose immediatamente. Vorremo guadagnare subito, questi sono tutti dei segnali di frustrazione. Anche in questo caso è opportuno ragionare e comprendere il perché di tale emozione, focalizzandoci su cambiamenti possibili.

Queste emozioni se non gestite possono crearci dei grandi problemi di gestione del Trading online, è opportuno focalizzarci su obbiettivi possibili, che ci aiutino a gestire il tumulto emotivo che si trova dentro di noi. Si consiglia di approfondire le tecniche di Money Management per gestire le emozioni e attuare delle strategie vincenti.